CENNI STORICI 

 

La città di Pagani sorge alle pendici dei monti Lattari e del monte Albino .Si estende su di una superficie di 13,77 kmq ed ha circa 35.000 abitanti .Per la sua strategica posizione e per la fertilità della sua terra è stata sempre oggetto di conquiste .La tradizione vuole che i primi abitanti fossero i "taurani",una colonia proveniente dall'africa .Esiste tutt'oggi una località con una piccola cappella,detta "cappelluccia dei taurani" .I taurani portarono con se la propria religione .In particolare il culto della dea lamia .Oggi è ancora visibile,all'inizio del corso Matteotti,un tempo denominato via Lamia,una statua priva di testa,di cui e' visibile un braccio avvolto in un drappo. Secondo alcuni studiosi si potrebbe trattarsi proprio della dea lamia,secondo altri invece sarebbe priapo,dio degli orti .Dopo la sconfitta dei taurani da parte dell'esercito di silla,taurania fu completamente distrutta .A sud di essa cornelio scipione barbato fondò una colonia che prese il nome di "barbatiana",di cui oggi resta il ricordo nella denominazione di via Barbazzano.Nel 79 d.c. l'eruzione del Vesuvio deviò il corso del fiume Sarno,che trasformò le terre fertili in paludi .La popolazione fu così costretta a spostarsi in una zona a sud di Barbazzano,detta "planum" dove nacque l'abitato detto "cortimpiano".I longobardi vi costruirono un castello ed il borgo fu trasformato in baronia .Sin dall'inizio dell'XI secolo ne furono proprietari la famiglia Filangieri .Nel 1268 entrò' a far parte del demanio regio degli angioni e nel castello vi soggiornarono vari sovrani. Dopo la dominazione angioina il castello ed il borgo persero importanza e cominciò ad emergere il "casale de li pagani" che era sorto nei pressi di cortimpiano .Da questa importante famiglia,proprietaria di vastissimi territori,probabilmente ha avuto origine il nome stesso di pagani. Sull'origine del nome vi sono anche altre tesi,come quella che fa riferimento alla presenza di saraceni(pagani)in queste zone e quella che invece fa derivare il nome dal termine pagus(villaggio). Nel XVII Pagani divenne universitas(comune)e comprendeva nel suo territorio Barbazzano e Cortimpiano.Nel 1806 fu dichiarata comune autonomo.

 

I CORTILI DEL CENTRO STORICO.

Rappresentano la vera peculiarità di questo paese ed ancora oggi portano le denominazioni delle famiglie di origine .Sono veri e propri agglomerati di case,configurati come un piccolo borgo,in cui vivevano e lavoravano più famiglie,legate da vincoli di parentela con quella più ricca,che per prima si era insediata in quel luogo o da questa dipendenti economicamente .Le attività commerciali si svolgevano sul lato della strada in piccoli negozi con accessi anche al lato interno del cortile .Le abitazioni si trovavano nei piani alti dei cortili a cui si accedeva attraverso scale aperte e ballatoi .Le attività agricole si svolgevano nei campi e giardini retrostanti .I locali che si affacciavano a piano terra della corte venivano utilizzati come depositi dei prodotti o laboratori di trasformazione degli stessi .Inoltre molti di questi cortili avevano anche un lavatoio comune ed un pozzo per la raccolta delle acque piovane .Ancora oggi molti cortili,nonostante le trasformazioni edilizie dei secoli,conservano quasi intatte queste caratteristiche originarie.

 

Foto copyright  Pasquale Senatore

 

 

Il tuo sito senza pubblicità?

Stemma Cittadino
Stemma Cittadino
Viagginrete: viaggi e vacanze

www.linktour.it

LinkTour.it Turismo in Italia

SOVERATO WEB
TheSpider.it - web directory italiana
Motori ricerca
Pasquale Senatore
Pasquale Senatore
In classifica
siti web
Dettagli paganionweb.jimdo.com/
Seguici anche su youreporter
Seguici anche su youreporter